Accompagnamo la tua impresa su nuovi mercati

Nel nuovo contesto economico mondiale è cresciuto notevolmente il numero delle imprese in concorrenza sui mercati globali.

Le imprese sono state costrette a ripensare la propria strategia di mercato e a riprogettare i processi produttivi, prendendo come riferimento del proprio agire non più il ristretto ambito del mercato nazionale, bensì quello globalizzato, cercando di trarre vantaggio dal nuovo contesto anzichè subirne gli effetti negativi.

 

Il nostro impegno nella internazionalizzazione nasce con la consapevolezza dell'imprenditore che intende porre in essere tutta una serie di processi attraverso i quali investire sui mercati esteri, con il preciso obiettivo di conquistarvi progressivamente quote di mercato.

Dalla internazionalizzazione dobbiamo distinguere la delocalizzazione infatti, quest'ultima, comporta il trasferimento delle unità produttive a basso valore aggiunto dal proprio mercato di riferimento verso i mercati emergenti caratterizzati da bassi costi dei fattori della produzione con il solo obiettivo di ridurre sensibilmente i costi della produzione, al fine di offrire gli stessi prodotti a prezzi più competitivi. La peculiarità della delocalizzazione, quindi, risiede nel fatto che il principale mercato di riferimento continua ad essere quello originario, e non anche il mercato nel quale si è trasferita la produzione.

L'internazionalizzazione, a differenza della delocalizzazione, comporta l'apertura di nuove attività produttive nei mercati emergenti che presentano maggiori potenzialità di sviluppo economico e commerciale, con l’obiettivo, non di abbattere i costi di produzione, bensì di presidiare da vicino i nuovi mercati e di conquistarvi progressivamente rilevanti quote di mercato. 

La strategie che poniamo in essere per affrontare insieme i nuovi mercati sono essenzialmente di tre tipi:

COMMERCIO INTERNAZIONALE

Esportazione e commercializzazione all'estero di prodotti realizzati nel paese di origine:

  • Diretta, senza trading company
  • Indiretta, con trading company

IDE - INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI

  • Investimenti Greenfield, con costituzione di Branch
  • Investimenti Brownfield, con acquisizione partecipazioni azionarie di imprese locali esistenti

ACCORDI NON EQUITY

Non comportano investimenti in quote azionarie di imprese straniere